MASCHRINE RIUTILIZZABILI

Acquista le mascherine riutilizzabili

OIl nostro team di esperti ha sviluppato una linea di mascherine viso per BOE.
I nostri designer ci danno una stampa energetica per aiutarci a ridurre lo stigma.

Il nostro team di esperti ha sviluppato una linea di mascherine viso per BOE. I nostri designer ci danno una stampa energetica per aiutarci a ridurre lo stigma.

Image module
ACQUISTA MASCHERE ADULTO
ACQUISTA MASCHERE ADULTO

Stampe positive Child-Friendly

La nostra prima collezione di stampa ispirate a temi naturalistici per aiutare i bambini a godersi gli spazi aperti.

La nostra prima collezione di stampa ispirate a temi naturalistici per aiutare i bambini a godersi gli spazi aperti.

Image module
ACQUISTA MASCHERE BAMBINI
ACQUISTA MASCHERE BAMBINI

Create in modo responsabile per te, e per il nostro pianeta

Sviluppate con la collaborazione di scienziati e designer europei ed inglesi,vi presentiamo la nostra mascherina riutilizzabile, in tessuto lavabile, adatta a pelli sensibili, creata da cotone organico certifcato, stampata con inchiostri certificati REACH non tossici, che non contengono nessun tipo plastica monouso. IL materiale primario e’ cotone proveniente dai nostril fornitori in India, con una forza lavoro costituita al 90% da donne assemblata in Inghilterra.

Per aiutare a prevenire la diffusione dei virus.

Sviluppate con la collaborazione di scienziati e designer europei ed inglesi,vi presentiamo la nostra mascherina riutilizzabile in tessuto lavabile, adatta a pelli sensibili, creata da cotone organico certifcato, stampata con inchiostri certificati REACH non tossici, che non contengono nessun tipo plastica monouso. IL materiale primario e’ cotone proveniente dai nostril fornitori in India, con una forza lavoro costituita al 90% da donne, assemblata in Inghilterra.

Per aiutare a prevenire la diffusione dei virus.

Image module

Dettagli mascherine e certificazioni

Questa non e’ una mascherina per uso medico. Questi sono necessarie per gli operatori sanitari con esigenze di filtraggio specifiche e attualmente in carenza in tutto il mondo. Tuttavia, di seguito sono riportati i requisiti che i nostri consulenti scientifici hanno stabilito per aiutare a ridurre la diffusione del virus attraverso le goccioline del respiro.

Image
Protezione contro le goccioline da tosse, starnuti, parole, polvere e inquinamento PM 10
Image
Lavabile con sapone/detergente a mano o in lavatrice. Lavabile in lavatrice a 60oC al massimo, ma perfettamente lavabili anche a temperature inferiori.
Image
2 strati di tessuto di cotone a trama fitta - protettivo e confortevole per la respirazione
Image
Cotone biologico certificato GOTS
Image
Inchiostri non tossici conformi a REACH
Image
Si adatta perfettamente al naso e alla bocca con un pannello disponibile per i filtri e una striscia per il naso
Image module

L’opinione di uno dei nostri esperti scientifici

Dr Thomas Eaton MChem PhD AMRSC

“Ci sono prove crescenti nella comunità scientifica che le protezioni per il viso, comprese le maschere di stoffa, dovrebbero essere indossate dal grande pubblico per ridurre la trasmissione del coronavirus Covid-19 (SARS-CoV-2). Al fine di integrare l’utilizzo di maschere di grado medico, diverse autorità sanitarie hanno modificato le proprie linee guida e ora incoraggiano l’uso di maschere di tessuto da parte della popolazione . In particolare, il pubblico dovrebbe limitare l’uso di FFP di grado superiore e di respiratori filtrati (compreso l’N-95) solo al personale medico.

Le mascherine viso in tessuto riutilizzabili, correttamente applicate, rimosse e che possono essere lavate con il sapone, saranno utili per il pubblico in generale e forniranno una soluzione a più lungo termine e di miglior valore sia per le persone che per l’ambiente – soprattutto rispetto alle alternative usa e getta.

Il trattamento più efficace per evitare il contagio del virus è l’utilizzo di sapone e tensioattivi equivalenti per rendere il virus innocuo e prevenire la trasmissione. Quando si lava la maschera, sono sufficienti il semplice sapone per le mani, la lavastoviglie o il detersivo, non c’è bisogno di sapone antibatterico o disinfettante per le mani oppure quello contro i contaminanti virali, anche se questi possono integrare se il sapone non è disponibile.

Dopo l’uso, o una volta iumide, le maschere di stoffa devono essere rimosse e lavate immediatamente. Quando non è possibile metterle direttamente in un sacchetto o simili prima del lavaggio”.

Dr Eaton e’ un esperto scientifico e tecnologico dalla Svizzera. www.inotio.ch

Dr Thomas Eaton MChem PhD AMRSC

“Ci sono prove crescenti nella comunità scientifica che le protezioni per il viso, comprese le maschere di stoffa, dovrebbero essere indossate dal grande pubblico per ridurre la trasmissione del coronavirus Covid-19 (SARS-CoV-2). Al fine di integrare l’utilizzo di maschere di grado medico, diverse autorità sanitarie hanno modificato le proprie linee guida e ora incoraggiano l’uso di maschere di tessuto da parte della popolazione . In particolare, il pubblico dovrebbe limitare l’uso di FFP di grado superiore e di respiratori filtrati (compreso l’N-95) solo al personale medico.

Le mascherine viso in tessuto riutilizzabili, correttamente applicate, rimosse e che possono essere lavate con il sapone, saranno utili per il pubblico in generale e forniranno una soluzione a più lungo termine e di miglior valore sia per le persone che per l’ambiente – soprattutto rispetto alle alternative usa e getta.

Il trattamento più efficace per evitare il contagio del virus è l’utilizzo di sapone e tensioattivi equivalenti per rendere il virus innocuo e prevenire la trasmissione. Quando si lava la maschera, sono sufficienti il semplice sapone per le mani, la lavastoviglie o il detersivo, non c’è bisogno di sapone antibatterico o disinfettante per le mani oppure quello contro i contaminanti virali, anche se questi possono integrare se il sapone non è disponibile.

Dopo l’uso, o una volta iumide, le maschere di stoffa devono essere rimosse e lavate immediatamente. Quando non è possibile metterle direttamente in un sacchetto o simili prima del lavaggio”.

Dr Eaton e’ un esperto scientifico e tecnologico dalla Svizzera. www.inotio.ch

Addio plastica mouso

Le maschere facciali usa e getta, se smaltite in modo non corretto da professionisti non sanitari, possono avere un effetto devastante sul nostro pianeta e sulle comunità, ecco perché.

Image module

Photo credit Naomi Brannan
Fact sources: PlasticsOcean.org, and Oceansasia.org

Una catastrofe ambientale collaterla a causa dalla pandemia del Coronavirus

Ogni anno vengono prodotte oltre 300 milioni di tonnellate di plastica, di cui il 50% è destinato a prodotti mouso. Con il crescente utilizzo di maschere viso monouso da parte della popolazione si e’ assistito alla tragica crescita esponenziale di nuovi rifiuti, conseguenza non voluta della pandemia del Coronavirus. Nella foto, qui sulle spiagge di Hong Kong, la ONG Oceans Asia ha trovato masse di maschere chirurgiche depositate sulla costa.

La nostra missione dal 1999 è stata quella di sradicare la plastica monouso negli imballaggi. Abbiamo aiutato 60.000 clienti in tutto il mondo a creare prodotti desiderabili, belli e riutilizzabili, che possono degradarsi nella terra senza effetti tossici, o riciclati per far parte dell’economia circolare.

plastic pollution in ocean

Why Disposable Masks can cause Havoc, if not Disposed Properly

Gli scienziati, del National Institutes of Health degli Stati Uniti, hanno riferito che i virus, come il Coronavirus (COVID-19), possono durare sulle superfici di plastica fino a 72 ore, con ulteriori indagini ancora in corso. Se un passante tocca, o prende un qualsiasi dispositivo di protezione personale, come le maschere monouso, c’è il rischio che il virus possa trasmettersi sulle mani.

C’è il pericolo reale, soprattutto nei paesi in via di sviluppo, che il riutilizzo di maschere monouso possa attirare chi le indossa in un falso senso di sicurezza, con l’effetto che il virus venga effettivamente catturato e si diffonda ulteriormente…

Si prega di notare che le maschere monouso sono necessarie per i lavoratori del sistema sanitari nazionale e che ci sono pratiche consolidate per il corretto smaltimento di questi articoli. La maschera riutilizzabile è progettata per il grande pubblico che non avrà accesso alle strutture di incenerimento come gli istituti ospedalieri.

Gli scienziati, del National Institutes of Health degli Stati Uniti, hanno riferito che i virus, come il Coronavirus (COVID-19), possono durare sulle superfici di plastica fino a 72 ore, con ulteriori indagini ancora in corso. Se un passante tocca, o prende un qualsiasi dispositivo di protezione personale, come le maschere monouso, c’è il rischio che il virus possa trasmettersi sulle mani.

C’è il pericolo reale, soprattutto nei paesi in via di sviluppo, che il riutilizzo di maschere monouso possa attirare chi le indossa in un falso senso di sicurezza, con l’effetto che il virus venga effettivamente catturato e si diffonda ulteriormente…

Si prega di notare che le maschere monouso sono necessarie per i lavoratori del sistema sanitari nazionale e che ci sono pratiche consolidate per il corretto smaltimento di questi articoli. La maschera riutilizzabile è progettata per il grande pubblico che non avrà accesso alle strutture di incenerimento come gli istituti ospedalieri.

Persone nella nostra catena di produzione

Le mascherine marchio BOE sono prevalentemente assemblate a Londra, con materie prime provenienti dalla nostra manifattura partner Supreme Creation in India del Sud. La comunita’ e’ composta dal 90% di donne lavoratrici che ricoprono ruoli in tutti i settori, dalla pubblicita’ al design, taglio, sartoria, packaging o controllo qualita’.La manifattura ha uno dei ricambi di personale piu’ basso nell’industria tessile con mani membri del team che lavorano in azienda da oltre 15 anni. C’e’una fantastica atmosfera familiare di support, amicizia e gentilezza in manifattura. Centinaia di paia di occhi e mani hanno preso parte attiva nella creazione dei vostri prodotti e dei vostri design.

Le mascherine marchio BOE sono prevalentemente assemblate a Londra, con materie prime provenienti dalla nostra manifattura partner Supreme Creation in India del Sud. La comunita’ e’ composta dal 90% di donne lavoratrici che ricoprono ruoli in tutti i settori, dalla pubblicita’ al design, taglio, sartoria, packaging o controllo qualita’.La manifattura ha uno dei ricambi di personale piu’ basso nell’industria tessile con mani membri del team che lavorano in azienda da oltre 15 anni. C’e’una fantastica atmosfera familiare di support, amicizia e gentilezza in manifattura. Centinaia di paia di occhi e mani hanno preso parte attiva nella creazione dei vostri prodotti e dei vostri design.

Guarda il video della nostra manifattura associata

Scienza dietro le mascherine: Informazioni raccolte da pubblicazioni e fonti attendibili

Questo grafico del Financial Times, mostra la traiettoria dei casi di Coronavirus
tra i paesi che hanno forti norme sociali per indossare le maschere e quelli che non lo fanno.

Questo grafico del Financial Times, mostra la traiettoria dei casi di Coronavirus tra i paesi che hanno forti norme sociali per indossare le maschere e quelli che non lo fanno.

Image module

SOURCE: FINANCIAL TIMES

La conversazione della comunita’ scientifica sull’uso delle mascherine

George GaoEldad EinavBrienen, Nicole CJ
The big mistake in the U.S. and Europe, in my opinion, is that people aren’t wearing masks. This virus is transmitted by droplets and close contact. Droplets play a very important role—you’ve got to wear a mask, because when you speak, there are always droplets coming out of your mouth. Many people have asymptomatic or presymptomatic infections. If they are wearing face masks, it can prevent droplets that carry the virus from escaping and infecting others.
George Gao
Director - General of the Chinese Center for Disease Control and Prevention
As the weight of evidence shifts toward supporting a major role for asymptomatic transmission, the use of personal facemasks, especially in crowded areas, becomes instrumental in preventing community spread of the virus. We can no longer rely on symptoms or screening to tell us whether mask protection is needed.
Eldad Einav
'Stealth Transmission' of COVID-19 Demands Widespread Mask Usage - Medscape - Mar 29, 2020
As the weight of evidence shifts toward supporting a major role for asymptomatic transmission, the use of personal facemasks, especially in crowded areas, becomes instrumental in preventing community spread of the virus. We can no longer rely on symptoms or screening to tell us whether mask protection is needed.
Brienen, Nicole CJ
"The effect of mask use on the spread of influenza during a pandemic. Risk Analysis: An International Journal 30.8 (2010): 1210-1218.
Image module

I rischi dell’impatto ambientale nell’uso di maschere monouso come parte della strategia di ripresa post COVID-19– Sommario di UCL Plastic Innovation Hub: Summary

Paola Lettieri e UCL Plastic Innovation Hub, 24th April 2020

  • L’obbligo di indossare maschere in pubblico è probabilmente considerato dal governo come parte di una strategia di rientro alla normalita’

  • La maggior parte delle maschere disponibili per la vendita sono fatte da strati di plastica e sono progettati per essere monouso. Se ogni persona nel Regno Unito utilizzasse una maschera monouso al giorno per un anno, si creerebbero 66.000 tonnellate di rifiuti di plastica contaminati e si avrebbe un impatto dieci volte maggiore sul cambiamento climatico rispetto alle maschere riutilizzabili.

  • L’NHS afferma che ci deve essere una chiara evidenza che indossare le maschere porterà vantaggi significativi per far uscire il Regno Unito dall’isolamento se non si vuole mettere a repentaglio la fornitura di maschere.

  • Vi è un numero crescente di prove che suggeriscono che anche le maschere facciali non chirurgiche possono essere efficaci nel ridurre la diffusione del virus, riducendo la portata e il volume delle goccioline d’acqua espirate che contengono il virus.

  • In un ambiente ospedaliero, gli indumenti protettivi monouso come le maschere e i guanti sono oggetti contaminati, ed esistono sistemi per il loro smaltimento sicuro che prevedono la segregazione e l’incenerimento.

  • Non esiste un sistema di segregazione di questo tipo per il pubblico in generale, e una politica che rende obbligatorio l’uso di maschere facciali si tradurrà in migliaia di tonnellate di rifiuti contaminati depositati per strada e nei rifiuti domestici.

  • Le prove suggeriscono che le maschere riutilizzabili svolgono la maggior parte dei compiti delle maschere monouso senza il relativo flusso di rifiuti.

Quanto lontano viaggiano le goccioline

Image module
ACQUISTA MASCHERE RIUTILIZZABILI